.
Annunci online

Sendai Banzai - Meglio di una vera sitcom
post pubblicato in Shitcom, il 5 aprile 2008
Ok.
E' notte e sono stanca morta. Anzi, togliamo stanca.
Perché sto postando dunque? Lo capirete.
Oggi grandiosa gita fuori porta fino all'oceano pacifico. IN BICI.
Due ore all'andata e due al ritorno, con un vento della madonna, il sole e tutto quanto ma un vento porco della miseria. A tratti volevo piangere.
Siamo arrivate (ero con la mia amica Anna, americana, non fatevi fuorviare dal nome) che il sole stava praticamente tramontando, mangiato i nostri onigiri (le note polpette di riso reperibili in qualsiasi cartone animato jappo) fatto due foto, due chiacchiere e ripartite.
Utilità di tutto ciò?
Scarsa, se aggiungiamo anche che l'oceano non è questo big deal che uno si crede. Direi piuttosto simile al nostro Mediterraneo.
E vabbè. Dicono che pedalare faccia bene.

Perché ve lo sto raccontando? Perché è la premessa alla cosa INCREDIBILE che è successa dopo.
Torniamo distrutte in città e ci buttiamo da Starbucks.
Premetto che Anna sa tutta la faccenda di Cazzuyosci e ogni volta che andiamo lì mi chiede ma c'è?? Dimmi se c'è!
Saliamo le scale e io TAC! lo vedo seduto ad un tavolino e comincio a sgomitarla è lui è lui, quello col cappello grigio! (non se lo leva davvero mai cazzo!)
Lei non fa in tempo a realizzare il tutto che viene chiamata dalla tipa seduta al tavolino con lui (!!!!) che altri non è se non la sua amica Kyoko (cara dolce), una jappa molto simpatica che conosco anch'io.
Quindi??? L'equazione non è difficile, Kyoko è amica di Cazzuyosci.
A Sendai ci sono un milione di abitanti, voglio dire, non è Barletta. E io non è che conosco tutti.
Ebbene, una delle mie poche amiche jappe conosce Cazzuyosci. E' al tavolino con lui e si sbraccia per chiamarci.
Va da sé, ho un collasso.

Ci presentiamo, dunque ora so il suo vero nome, lui fa lo gnorri alla grande (è jappo, non scordiamolo), ma pure io del resto, grandi risate e grande allegria. Il tutto dura due minuti perché  io e Anna scendiamo a prendere da bere. Mentre sono intenta a farmi una ragione del miracolo appena avvenuto, lei mi incita incredibile! Dai, è fatta! Che carino! Da paura!
Io, sotto shock.
Torniamo su e ci mettiamo sulle poltrone vicine, Anna attacca bottone e io mi frego le mani tipo ahah! sei fottuto, ora sei mio!
Trapelano informazioni, tipo che sta facendo il master in linguistica (e io sbirciando le fotocopie prima me ne ero gratuitamente uscita con ah cosa studi, fisica? Uguale proprio) e parla discretamente l'inglese (incredibile per un jappo).
Io sono sempre più proiettata verso il fidanzamento ufficiale quando sento la voce di Kyoko che dice sì, anche la sua ragazza studia linguistica.
...
Eh? In che senso?
Paralisi facciale seguita da gelo.
Cazzo. Dunque la gialla della volta prima era davvero la donna. Cazzo.
I sogni svaniscono e un macigno da 10 tonnellate mi cade in testa, e mi tocca pure rispondere alle domande e dire che sì, me ne vado ad agosto, sì, parlo giapponese l'ho studiato 4 anni, sì, sto qui da sei mesi.
Fottiti.

Ora però mi chiedo, perché l'amica ha dovuto dire una cosa del genere? Come te ne esci? Che c'entra?
Evidentemente lui mentre io ero giù le ha detto qualcosa tipo oddio è quella maniaca che ti dicevo, sbrigati a dire che ho la ragazza!!
Avete altre spiegazioni? No, perché ora ci stanno minimo due settimane di dietrologia accurata.
Comunque si sappia, non finisce qui (risata satanica seguita da sconforto).

Sto scrivendo con l'asciugamano addosso, mi sono appena fatta la doccia per lavare via il vento e gli eventi di oggi. Mentre ero sotto mi è venuto in mente che ho scordato di comprare il latte.
Quindi ora devo fare queste cose, nell'ordine. Asciugarmi integralmente capelli compresi, mettermi la tuta da casa con sopra il cappotto, uscire e camminare fino al SevenEleven aperto 24h per comprare il suddetto latte.
Preferirei essere divorata viva da un branco di leoni.
Voi direte, sei pazza? No, ma lo divento se non ho il latte in frigo la mattina.
Poi tornerò su e probabilmente berrò un bicchiere del suddetto e finirò la marmellata di fragole comprata ieri, su una fetta di pane tostato (nel microonde), visto che per quanto ero stanca non ho neanche cenato.
Voi non lo vedete perché sul blog c'è l'ora italiana ma sono le 2 passate e domani ho i taiko.
Non riesco. nemmeno. a muovere. le gambe.

Prego cadauniamo il reportaggio (pure).



LA STRADA




LE AMICHE




L'OCEANO



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. shitcom

permalink | inviato da Alabama! il 5/4/2008 alle 17:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        maggio