.
Annunci online

The Devil Wears 30esse*
post pubblicato in Diario, il 15 giugno 2009
La mia festa dei trent'anni sarà uno dei ricordi più belli della mia vita.
Lo so già, ed è passato un solo giorno.

La giornata era una palla di sole infuocato. Siamo partiti in ritardo e arrivati in ritardo, alle cinque e mezza eravamo sul posto e la padrona di casa aveva già tirato su il ping pong e il biliardino, tavoli da apparecchiare e tutto il resto.
La band è arrivata dopo le sei, perché sì, c'era una band.
Mi tocca pubblicamente ringraziare i Mr. Lider & Mozzarella Monsiè per tutto lo smazzo che si sono fatti ad arrivare, montare, preparare, provare, aspettare, suonare, cantare, suonare, suonare, suonare. Grazie di cuore (soprattutto a lui, che ha accettato di farsi pagare in fonzies).

Ero impaziente, sulle spine, abbastanza intrattabile, anche se non c'era nulla di cui preoccuparsi.
Sarà che i panni della regina della festa non fanno per me, veramente.
La gente ha cominciato ad arrivare prima delle nove, e si chiacchierava, si mangiava, si rideva.
Alle dieci c'era pressoché il pienone, anche se altri sono arrivati dopo. Credo di aver sforato la cinquantina. Fantastico.
Ho ricevuto una quantità imbarazzante di regali, veramente, sembravo... chi sembravo, sembravo il padrino all'inizio del primo film, quando c'è il matrimonio della figlia e le centinaia di invitati vanno da lui a lasciare gli omaggi. Ero io.
E insomma alle dieci la BAND ha iniziato a suonare, io ho iniziato a ballare e non ho smesso più.
Le vesciche che ho ai piedi lo testimoniano, per farmi smettere dovete spararmi. Siamo andati avanti fino alle due, e va detto che per la prima volta, oltre agli instancabili amici di sempre, c'era un individuo di sesso maschile in grado di tenermi testa, che alle due ha pure provato a insegnarmi il passo base del tango :D

Non mi divertivo così tanto da anni.
Cioè, capiamoci, festa dei 30 batte festa dei 18 cento a zero. Quindi de che stamo a parlà??
IL MEGLIO COMINCIA ORAAAAAA!!!!


*nessuno capirà, ma è la frase che le mie amiche hanno fatto incidere sull'iPod shuffle che mi hanno regalato. Capiamo noi, oltre un decennio di amicizia serve a questo, alle frasi da far incidere che nessun altro capisce <3

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Diario compleanno

permalink | inviato da Alabama! il 15/6/2009 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Grazie
post pubblicato in Diario, il 12 giugno 2009
La tenutaria ringrazia sentitamente tutti quelli che le hanno fatto gli auguri, e sono stati MIGLIAIA, via blog, via mail, via telefono cellulare, via telefono fisso, via sms, via msn, via citofono, dal vivo, in sogno, per via telepatica, ecc.
Ho festeggiato lunedì, pure martedì, mercoledì pausa, ieri mezzo, oggi sicuro, domani Festa.
I panni della trentenne™ sono pastrani hippie-figliadeifiori, profumo alle arance di Capri (sembra che ho fatto il bagno nella spremuta) e bracciali d'argento.
Con i capelli ho raggiunto il sospirato traguardo ferillona, ma c'è qualcosa per cui a tratti sembro uno qualunque dei personaggi di Lady Oscar (sì, incluso il conte di Fersen).
Traduzione finita e spedita. Nonostante la ruggine sono sempre un discreto giaguaro, 211 pagine (a fumetti eh) in 6 giorni, e mettice una pezza.
L'anZia, in ogni modo, continua. Ho fatto la spesona per domani (la quota alcol raggiunge picchi di illegalità), devo fare le playlist ballerecce, stasera arrivano ospiti e soprattutto è 12 giugno e ancora non sono mai stata al mare, la cosa mi atterrisce.
È tornato il caldo torrido, spero per restare almeno fino a settembre.
Non sono abbronzata come vorrei.

(abbiate pazienza, prima o poi tornerò a scrivere cose di un qualche interesse collettivo, sta settimana è Absolut Delirio).


Let the sunshine
Let the sunshine in


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Diario compleanno

permalink | inviato da Alabama! il 12/6/2009 alle 16:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Alabama 3.0
post pubblicato in Diario, il 8 giugno 2009
Verso le 8 di sera ho smesso di respirare, poi ho ricevuto una telefonata, poi sono andata a votare, poi continuavo a respirare ogni quarto d'ora e sono andata a prendere la mia amica, e ci siamo ficcate al pub, con me in pieno delirio e lei che mi riportava alla mente quando, 13 anni fa, io compivo 17 anni e il giorno 8 giugno la chiamai, lei si era scordata di farmi gli auguri, le dissi «ehm, oggi è 8...» e mi rispose «eh, e domani è 9».

Non riesco a dire tutto quello che mi passa per la testa, è come la notte prima della maturità, come un addio al nubilato, non lo so, come il giorno prima di una partenza.
Lo so che non cambia niente, non cambia un cazzo, ma io un po' diversa mi ci sento, e non è a dire il vero una brutta sensazione, è come la prima volta che ho scopato e la mattina dopo mi sono guardata allo specchio e non la smettevo di ridere dalla felicità, e lo sapevo che non era cambiato niente, ma io mi sentivo un'altra persona.

E un po' stasera mentre guidavo in preda al panico mi è passata davanti tutta la mia vita, o almeno i momenti salienti, che vabbè, si contano sulle dita di una mano, e mentre non respiravo pensavo non ci posso credere che siamo arrivati a questo punto e adesso che succederà?

So solo che mi aspetta una settimana di fuoco, e vorrei festeggiare ogni sera per almeno un mese, come quando la Roma ha vinto lo scudetto.
Era il 2001, avevo appena compiuto 22 anni.
Adesso sono tutt'altra persona, o almeno mi ci sento, e meno male.



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Diario delirio compleanno

permalink | inviato da Alabama! il 8/6/2009 alle 0:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Sfoglia maggio        luglio