.
Annunci online

01022010
post pubblicato in Pop Culture, il 1 febbraio 2010
Volevo scrivere un post decente e invece le uniche cose che ho da dire sono che oggi è una data palindroma (che comunque capita di rado) e che sto ascoltando in loop da ieri la nuova canzone di Mina + Manuel Agnelli.
Il testo non vale un granché ma la musica mi straccia l'anima.
Lo so, mi straccio facilmente.




Da leggersi in chiave totalmente ironica, nel momento storico in cui penso che niente ha senso e niente è facile.

Davvero splendidi io e te.

Prossima data palindroma: 11.02.2011

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. musica pop culture

permalink | inviato da Alabama! il 1/2/2010 alle 14:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Infatti
post pubblicato in Pop Culture, il 25 gennaio 2010

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture

permalink | inviato da Alabama! il 25/1/2010 alle 19:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Filmaggio di capodanno
post pubblicato in Pop Culture, il 1 gennaio 2010


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. filmaggi

permalink | inviato da Alabama! il 1/1/2010 alle 23:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Viene dall'Estonia
post pubblicato in Pop Culture, il 11 dicembre 2009



via

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture tv

permalink | inviato da Alabama! il 11/12/2009 alle 0:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Libera nos a malo
post pubblicato in Pop Culture, il 29 settembre 2009
Niente, lo so, ho un sonno della Madonna ma volevo dire questo.

Nell'ultima decina di giorni sono stata liquidata da due maschi diversi (roba da guinness, manco Ross di Friends), ho avuto un lavoro di traduzione da Mondadori e dopo mezza giornata hanno annullato tutto a causa del fallimento della casa editrice giapponese coinvolta (anzi, hanno detto proprio "bancarotta"), a Urbino doveva esserci Pennac come ospite d'onore ma ha dato forfait il giorno prima a causa del fratello morente, torno e sul nuovo fumetto da me tradotto hanno scritto il nome di un'altra.

Ora, io mi considero persona estremamente razionale. Estremamente.
Sei lì che non perdi MAI il tuo candido ottimismo, ci mancherebbe altro, ma diciamo che viene facile pensare che forse hai tipo Saturno contro, un trigono spaiato, la seconda casa che collide con Urano. E Urano si sa non le manda a dire.
Inoltre vivo con un napoletano, che quando fa la formazione del fantacalcio obbliga me e LaCoinq a fare un inverosimile balletto scaramantico sinistramente simile a quello di Thriller e se uno si azzarda a fiatare non si parla d'altro che di "uocch 'n cuoll" altrimenti detto, nella lingua di Dante, malocchio.

Ora (e due) lungi da me credere a tali medievali fantasticherie, io figlia della coerenza e dell'illuminismo non mi piegherò a valutare, né tanto meno prendere in considerazione sciocche dozzinali frivolezze da parrucchiera. In fondo mi sono fatta ore di macchina senza bucare, ad esempio, né i freni si sono rotti, né il navigatore ha dato di matto, né niente. Cioè, sono viva no? Bene.

Però poi l'ultimo giorno a Urbino avevo da fare la turista, finiti i seminari e le tavole rotonde volevo andare in giro e allora vabè, mentre ero al telefono con Annalicchia illustrandole la mia recente carriera come controfigura di Paperoga, ho pensato e le ho detto "sai che faccio adesso? Vado al museo a vedermi La Flagellazione di Piero della Francesca, ecco sì, dovrò esorcizzare in qualche modo sta sfiga del cazzo, no?? Eddai!" Una cosa chiamata La Flagellazione mi sembrava adatta al momento storico che sto vivendo.

Vado a fare il biglietto e l'omino mi fa (coro di angeli) "no, oggi è gratis. È la settimana della cultura, musei gratis".

Fatto, esorcismo riuscito.
Ci voleva poco, Diosanto.

(togliete che la storia del refuso è successa dopo, probabilmente sono strascichi, e togliete anche che da completa ignorante in fatto di arte rinascimentale mi aspettavo uno splatterone 5 metri per 5 con fiumi di sangue e vorticare di angeli disperati e mi sono trovata davanti un A3 in cui tre figure non identificate in primo piano parlano probabilmente delle estrazioni del lotto, mentre sullo sfondo Gesù Cristo patisce le frustate - che non si vedono - con l'aria di uno che sta pensando alla prossima collezione autunno-inverno di Prada)


Amen.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture arte

permalink | inviato da Alabama! il 29/9/2009 alle 0:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
E ora speriamo non ci piscino sopra
post pubblicato in Pop Culture, il 1 agosto 2009
Finalmente ho quello che mi serve.
Un TAPPETO che dà un tono alla stanza!
Ho traslocato qui tre anni fa e ancora non avevo un tappeto, come ho vissuto finora? Male, senza dubbio.
Una coppia di amici doveva disfarsi di tale oggetto, che era già stato preda delle mie bave tempo addietro a casa loro, quindi hanno pensato bene di recapitarmelo direttamente a casa.
Così, un tappeto aggratis, non dà un tono alla stanza? (notare l'abbinamento con la libreria)
Vado a farmi un White Russian.




Ah, è arrivato anche questo, per completare l'accozzaglia di strani pupazzi di cui mi circondo.



Un Barbapapà COMUNISTA!


Hasta la vista (siempre)




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture arte

permalink | inviato da Alabama! il 1/8/2009 alle 17:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
MUTO
post pubblicato in Pop Culture, il 24 luglio 2009
Quando non ho voglia di scrivere metto dei video, il trucchetto è svelato.
Questo lo conosco da tanto, ma tutti dovrebbero conoscerlo. È un artista ITALIANO.


MUTO a wall-painted animation by BLU from blu on Vimeo.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture arte

permalink | inviato da Alabama! il 24/7/2009 alle 9:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Appunti per una eventuale lista di nozze
post pubblicato in Pop Culture, il 17 luglio 2009
Un buono da 1000 2000 10.000 euro di Feltrinelli
Due biglietti per le Fiji (possib. solo andata)
Un letto a 6 piazze
Un sacco da boxe + guantoni
La tessera della COOP
Un full HD da 50"
Una stampa originale di Hokusai (originale!)
Un set di lenzuola autoinstallanti
Un profiterole da 5 kili, con squaglio di cioccolata a parte
Una fornitura vitalizia di post-it

(no, non mi sposo, è che ogni tanto mi va di scrivere cazzate)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture

permalink | inviato da Alabama! il 17/7/2009 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Il trittico
post pubblicato in Pop Culture, il 1 luglio 2009
Quest'oggi parliamo degli atroci dilemmi che la vita ci impone di fronteggiare.
Devo spendere i miei 30 euro dei punti Feltrinelli e sono lacerata dall'indecisione.
In pole position abbiamo:



Ovvero il primo volume della raccolta cronologica di TUTTE le strisce di Doonesbury, che sarebbe la striscia americana più seguita al mondo, quella che leggono anche i presidenti, quella di cui i presidenti hanno paura, quella che praticamente è un trattato sulla storia e la società americane contemporanee.
27 euro - 472 pagg. - Black Velvet Editrice



Ovvero la storia della mitica rivista underground Frigidaire raccontata dalla voce del suo creatore (o uno dei) Vincenzo Sparagna, con fotografie, fumetti, vignette, illustrazioni, tutto dell'epoca, tutto direttamente dalle pagine della rivista.
29,50 euro - 288 pagg. - BUR



Ovvero la raccolta delle prime storie di Valentina Melaverde, personaggio creato dall'autrice italiana Grazia Nidasio per il Corriere dei Piccoli, con il suo tratto scarabocchiato trrrremendamente affascinante. (È quella che ha inventato anche la Stefi, vi ricordate?)
24 euro - 256 pagg. - Coniglio Editore

È interessante notare come tutti e tre facciano riferimento agli anni '70.
I primi due sono in libreria, il terzo va ordinato.
Di libri da leggere, cioè intendo scritti solo con le parole, senza vignette, ne ho una vagonata in attesa sul comodino, cd non ne compro da millenni, dvd ne ho abbastanza, e comunque non li prendo da Feltrinelli.
Mi servono fumetti. Quale compro? Mettiamolo ai voti, poi farò comunque di testa mia, anzi, li prenderò tutti e tre dato che ho pure un buono regalo (di compleanno).

Comprateli anche voi, già che ci siete. Così, fidatevi a scatola chiusa.
Se avete abbastanza punti, è chiaro.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture fumetti

permalink | inviato da Alabama! il 1/7/2009 alle 17:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
Comunque non faceva più musica decente dal '91
post pubblicato in Pop Culture, il 29 giugno 2009
Oggi è SS. Pietro e Paolo, entrambi patroni di Roma, entrambi molto affaticati, suppongo, dal lavoraccio che gli è toccato in sorte. Oggi è festa e non si lavora, mi sono affacciata in finestra (sveglia prestissimo come al solito, dormire non è più il mio mestiere purtroppo) e la città è deserta. Nemmeno una macchina, nemmeno un clacson, nemmeno un suono. Incredibile. Saranno tutti al mare...

Io ne tornai ieri (dal mare) e adesso posso sinceramente affermare di aver buttato trentanni, visto che brucio come Roma dopo Nerone, pur avendo passato quattro giorni a fare simposi e tavole rotonde sulle creme abbronzanti («metto la 10 in faccia e la 20 addosso, no prima faccio il bagno, no, allora, sulla schiena la 12, me la metti? sulle gambe niente, ma poi ti bruci, allora metto la 10 così non ripara troppo, e se va via con l’acqua? ok la 10 adesso e la 20 dopo, no, la 20 non la metto sennò non mi abbronzo, mi sono già bruciata i piedi, e le spalle? le spalle niente sennò restano bianche, be’ ma almeno la 10, ok ma dopo ecc. ecc. ecc.»).
Nel tempo restante (poco) abbiamo reso omaggio alla buonanima del Re del Pop facendoci pere di speciali di Mtv ed eseguendo alla perfezione (ehm) tutti i balletti possibili dei video, tra cui si segnalano Billie Jean (da sempre la mia preferita), Beat it e Thriller. Tra un urletto e l’altro AU! ho scoperto che il video di Thriller l’ha girato John Landis, e secondo la mia amica Michael abusava della sua scimmia Bubbles e la picchiava pure (fonti incerte). Ah, inoltre Macauley Culkin è il padrino di suo figlio. La mia preferita comunque è Smooth Criminal. E ho ancora qualche problema col moonwalk.
Che poi io non l'ho mai amato troppo, non avevo neanche una cassetta, le mie amiche sì ma io no, comunque mi ricordo quando uscì Dangerous, ci fu un mega concerto a Roma e alcune ci andarono e tornarono strappandosi i capelli e lacerandosi le vesti e a me non fece né caldo né freddo.
Sono molto più pop oggi di allora. Annamo bene.

E comunque volevo dire che mi sono rimessa l'orologio dopo esserne stata priva per quattro giorni e appena l'ho allacciato l'ho sentito pesante come un macigno e ho pensato minkia ma chi me lo fa fare? Però non l'ho tolto.
Adesso approfitto dell'insolita pace e esco, oppure mi riaccascio sul letto? Boh.
I dilemmi estivi sono sempre i migliori.


You've been hit by
You've been hit by - a smooth criminal


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pop culture musica

permalink | inviato da Alabama! il 29/6/2009 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
Sfoglia gennaio