.
Annunci online

Reduce
post pubblicato in Diario, il 20 aprile 2009
Dunque è partita, l'ho accompagnata fino all'aeroporto con il trenino diretto che mi passa sotto casa, baci, abbracci, sono tornata indietro e ora sto qui stordita come una campana a mangiucchiare salatini giapponesi fatti con le alghe.
Ho acceso iTunes. Alla fine io passo un sacco di tempo da sola e ascolto quasi sempre musica, così capita che quando ho qualcuno intorno H24 la cosa che mi manca di più è proprio la colonna sonora.

Ce la siamo spassata, in verità.
Mi ha portato un sacco di regali, tra cui i salatini di cui sopra (finiti), delle patatine cric-croc ricoperte di cacao (giuro, sono buonissime, anzi ora attacco quelle), i miei adorati koala al cioccolato (sono dei dolcetti) e anche il nuovo volume di NANA!! che vabbè, a voi poveretti non dice nulla ma è semplicemente il manga più bello degli ultimi 20 anni.
Sono riuscita a fare tutto quello che volevo e ho scoperto di essere meno pippa del previsto, nonostante sia riuscita a perdermi decine di volte pur avendo una cartina in mano.

Da segnalare:
- Keiko è l'unica giapponese, nonché abitante del mondo civile, a non avere una macchinetta digitale. Aveva dei rullini, riuscite a crederci?? Inoltre delle foto se ne è ampiamente sbattuta e con molto sforzo sono riuscita a farle fotografare almeno il colosseo.
- Ieri sera la mia amica che sa cucinare (tutte sanno cucinare) è venuta qui a fare the original Carbonara, e il mio compito era solo quello di girare gli spaghetti affinché non si attaccassero. Si sono attaccati. Cazzo sono riuscita a carbonizzare quelli in fondo, con conseguente puzza di bruciato e maledizioni della cuoca, rivolte tutte specificatamente a me.
- Ho imparato a dire catrame, colonizzazione e il fondamentale non ho il senso dell'orientamento (una sola parola di 4 ideogrammi, stanno troppo avanti).
- ho scoperto delle cose, tipo che al Pantheon è sepolto Raffaello (ma guarda), che ai Musei Vaticani ci sono anche Dalì, Munch, De Chirico e un fottìo di altra gente moderna oltre a cristi e madonne, e che la Fontana di Trevi è sorprendentemente vicina a via del Corso (!!!).

Ci sarebbe dell'altro ma sto seriamente collassando, metto un paio di foto fatte da me (la VERA turista) e mi acciambello sul divano.
Ad maiora.



Intanto comincerei con un vocabolario.




Platone e Aristotele (by Raffaello) se la chiacchierano.
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Diario Nipponia

permalink | inviato da Alabama! il 20/4/2009 alle 14:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        maggio