.
Annunci online

Oscar fever (promemoria)
post pubblicato in Cine qua non, il 23 gennaio 2009
Bene, restiamo in tema filmereccio e parliamo stavolta di BEI FILM.
Ieri hanno annunciato le candidature all'Oscar e io, come tutti ben sapete, sono già nel fremito del totoscommesse. Stiamo calmi. Le mie premonizioni sono ancora di là da venire, sto studiando a tavolino e più che altro devo ancora vedere i film in questione (non che questo sia un problema, l'anno scorso ho azzeccato tutto senza aver visto un tubo AHAH!). Comunque c'è tempo, il d-day è il 22 febbraio.
Nel frattempo tornano in auge le PRECENSIONI (vi ricordate?), perché dopo la sòla di mercoledì scorso non ammetterò altri svarioni nella (mia) programmazione, e questo è il minimo sindacale che voglio vedere di qui a un mese.
Vamos:

- 23/1 cioè oggi, esce Milk
Ragazzi tutti di corsa in sala. Mi lascia qualche dubbio la regia di Gus Van Sant che, Iddio lo perdoni, non ne imbrocca una dai tempi di Will Hunting (cioè il cenozoico), ma Sean Penn val bene una messa, anzi, Sean Penn in odore di Oscar nel film biografico del primo politico gay dichiarato degli Stati Uniti val bene una corsa ai mejo posti mercoledì prossimo.

- 30/1 escono Revolutionary Road e Il dubbio
Di Revolutionary Road so poco o niente, ma non importa. Ci sono la Winslet e DiCaprio insieme di nuovo 11 anni dopo Titanic! Vi rendete conto?? Solo a pensare a sta cosa mi viene da piangere, vado a vederlo a prescindere, per piangere di nostalgia e rimembrare lui che muore surgelato e poi quando la vecchia muore alla fine ballano insieme da morti dentro la navBUAAAAHHHH!!!
...Sniff, comunque dovrebbe parlare di una coppia borghese in crisi negli anni 50. Tipo.

Il dubbio è fico!! C'è Meryl Streep, o quel che resta di lei, che fa la suora, credo, e il prete pedofilo interpretato da Philip Seymour Hoffman, cioè il viscidone che fa sempre la parte del viscidone, in tutti i film in cui recita che se uno dice i titoli nessuno si ricorda ma appena lo vedi dici AAAHHH sì lui, il viscidone. Storia di preti pedofili, alla grande.

- 6/2 esce Frost/Nixon
Ragazzi tutti di corsa in sala. Ho cominciato a sbavare dal trailer. E niente, si basa su una serie di interviste che Nixon rilasciò al giornalista Frost in tv, dopo lo scandalo Watergate. Credo che il film sia l'intervista. Regia di Ricky Cunningham, attoroni, tensione alle stelle, frammenti di storia americana. Ai mejo posti.

- 13/2 esce Il curioso caso di Benjamin Button
Qui ci si deve andare perché è candidato a 11 Oscar, mi pare. Starring Brad Pitt (cheppalle) nella parte di uno che nasce vecchissimo incartapecorito e man mano ringiovanisce. Nel mentre incontra Cate Blanchett e guarda caso proprio nel momento in cui è giovane e bello. Beh, potrebbe essere fico, ma temo la deriva new age.

- 20/2 esce Che - L'argentino
Me ne frega poco, dato che ho smesso i panni dell'adolescente comunista, se non fosse che il Che è interpretato da Benicio Del Toro, e i panni dell'adolescente in calore non si smettono mai.

- 27/2 esce Gran Torino
Ragazzi tutti di corsa in sala. Regia di Clint, protagonista Clint. Ho visto il trailer e mi è venuta voglia di comprarmi un fucile e puntarlo contro chiunque. La cosa curiosa è che pensavo *coff coff* che fosse un film dedicato al grande Toro, cioè, ehm, la squadra di calcio. E pensavo "hai capito Clint, fa un film dedicato a una squadra di calcio italiana, roba da pazzi" ... Ehm, invece no, il titolo è riferito al modello di automobile del protagonista. *coff coff* vado a nascondermi.

- 6/3 escono The Wrestler e Watchmen
Ragazzi. Qui finisco, perché basta. Però. In The Wrestler c'è Mickey Rourke ridotto peggio del peggio del peggio, e tu lo vedi e ripensi a 9 settimane e 1/2 che era bello come il sole e invece davanti hai un uomo distrutto e devastato dalla vita, la fama, le donne, la droga, l'alcool. Che è la sua vita vera ma anche la trama del film, quindi tutti di corsa in sala.

E poi Watchmen. Dire che sto seguendo le fasi della lavorazione da un anno non basta. Dire che sto rileggendo il fumetto da quando sono tornata in Italia non basta. Dire che so il trailer a memoria non basta. Che devo dire? Leggetevi il fumetto. Compratelo, anche se costa un po', leggetelo. È una delle cose più belle che leggerete in tutta la vita, e vi tornerà in mente nei momenti più impensabili. Il fumetto ha fatto la storia dei fumetti, il film varrà la metà della metà della metà, ma che devo fare, io sto contando i giorni.

Bene, direi basta. Come avrete notato sono tutti film americani, perché sapete la novità? Gli americani sono ancora i migliori a fare i film.
Io vado all'incirca tutti i mercoledì (perché costa meno e sono tempi duri), spettacolo serale, orario a scelta, cinema possibilmente in zona ma ho la macchina. No multi-multi-multi-sala, no entrare a film iniziato, sì popcorn e commenti a bassa voce. Max serietà, no perditempo. Chi mi ami mi segui.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cine qua non

permalink | inviato da Alabama! il 23/1/2009 alle 14:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
Sfoglia dicembre        febbraio